Bonus Investimenti al Sud – Legge di Stabilità 2016

La tua azienda deve investire nell'acquisto di nuovi macchinari, impianti o attrezzature?

Puoi beneficiare del credito d'imposta per gli investimenti nel mezzogiorno!

Soggetti beneficiari: tutti i contribuenti titolari di reddito d'impresa che effettuano nuovi investimenti. Sono escluse le aziende che operano nei settori dell'industria siderurgica, carbonifera, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dei trasporti e delle reative infrastrutture, della produzione e distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, nonché ai settori creditizio, finanziario e assicurativo.

N.B. non possono accedere al bonus le imprese in difficoltà, ossia quasi certamente destinate al collasso economico nel breve o medio termine in assenza di un aiuto dello Stato. Ad esempio, nel caso di Srl, si viene considerati in difficoltà quando l'impresa ha perso più della metà del capitale sottoscritto a causa di perdite cumulate.

Per usufruire dell'agevolazione l'impresa  deve inoltre essere in possesso del Durc.

Misura del credito d'imposta:

  • 10% per le grandi imprese (più di 250 occupati e fatturato annuo > 50 mln)
  • 15% per le medie imprese (meno di 250 occupati e fatturato annuo < 50 mln )
  • 20% per le piccole imprese (meno di 50 occupati e fatturato annuo < 10 mln )

Il credito d'imposta potrà essere utilizzato in F24 per il pagamento di tasse e contributi.

Oggetto dell'agevolazione: sono agevolati gli investimenti, facenti parte di un progetto di investimento iniziale, relativi all'acquisto, anche mediante locazione finanziaria, di macchinari, impianti e  attrezzature varie destinate a strutture produttive nuove o già esistenti. In particolare, devono essere destinate a:

  • creare un nuovo stabilimento
  • ampliare la capacità produttiva di uno stabilimento già esistente
  • diversificare la produzione realizzando prodotti mai fabbricati prima
  • cambiare il processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente.

Restano fuori gli investimenti di "mera sostituzione" di impianti o attrezzature.

Deve trattarsi di beni strumentali, nuovi e può trattarsi anche di beni esposti in show room ed utilizzati dal rivenditore al solo scopo dimostrativo. Sono pertanto esclusi i beni automaticamente destinati alla vendita (c.d. beni merce), come pure quelli trasformati o assemblati per l'ottenimento di prodotti destinati alla vendita. L'agevolazione spetta anche per l'acquisto dei beni da terzi nonché per la realizzazione degli stessi in economia o mediante contratto di appalto.

Per qualsiasi informazione,  chiarimento  e per la presentazione della domanda per otterenere il credito d'imposta, potete scriverci all'indirizzo email info@studiopellegrino.org o telefonarci al numero 0833.836747 .

 

 

I commenti sono chiusi